Serie B2 – ASI Taranto, l’ASD Life Bar 2018 batte 5-2 il Real Taranto 2. Poker di Giudetti

Grande prova di carattere del Life Bar 2018, che sul campo Monticello sito in quel di Grottaglie, supera con il punteggio di 5-2 il Real Taranto 2, in una sorta di derby basato sul temperamento, ma soprattutto sulla sportività e la lealtà. Bello il clima di stima e amicizia registrato per tutto il corso del match, ma anche prima e dopo il fischio d’inizio, in una sorta di spot per uno sport di vibrante interesse come il calcio. 
Molte le assenze in casa dell’ASD Life Bar 2018 del presidente Francesco Lemma e dei due vicepresidenti Italo Mineo ed Ezio Vacca. La lontananza del campo assegnato rispetto alle sedi dei due team, ha creato non poche problematiche da un punto di vista logistico. 
Mister Leserri nell’occasione fa di necessità virtù e conferma i suoi uomini nel 3-4-1-2 che ben aveva figurato nel turno precedente di campionato. Tra i pali c’è Lodevole, con Cimoli, Lanucara e Spagnulo in difesa, Ivan De Bartolomeo e Di Lonardo sugli esterni con in mezzo Vacca e Catapano. In attacco confermato il tridente composto da Montervino alle spalle della coppia Giudetti-Lecce. 
Pronti via e la partenza è tutta del Real Taranto 2 che entra in campo col piglio giusto. Colonna sprigiona tutta la propria grinta e con cinismo porta la sua squadra in vantaggio. C’è tensione nel Life Bar che prova a reagire subito senza però trovar fortuna. Passa poco ed il Real Taranto 2 potrebbe raddoppiare su calcio di rigore, ma ancora Colonna che s’incarica della battuta, calcia di potenza e spara sulla traversa. C’è spinta nella squadra di Leserri, soprattutto sugli esterni e meno fosforo in mezzo al campo. I leoni viola si sbilanciano ed in azione di contropiede Andrisano batte Lodevole con un gran colpo. 
Leserri riflette e giunge la svolta del match con il doppio cambio che porta in campo Loperfido e Tolisano al posto di Vacca e Catapano. La partita cambia subito volto. Loperfido dona equilibrio e garantisce maggiore possesso palla, Tolisano grinta e polmoni. Il Life Bar sfiora la rete in un paio di circostanze, ma sul finire del primo tempo, l’ottimo Giudetti si esalta su punizione e dimezza lo svantaggio con una rete da cineteca. 
Si va al riposo con il Real Taranto 2 in vantaggio, ma con la certezza che nella ripresa sarà un’altra partita. Infatti i leoni viola aggrediscono letteralmente il Real Taranto 2 mettendolo alle corde e Tolisano, approfittando di un rimpallo favorevole, trafigge il portiere avversario di potenza. Scoppia la gioia sulla panchina del Life Bar, con un presidente Lemma impassibile ed il vice presidente Mineo abile a distribuire equilibrio psicologico alla propria squadra. La truppa di Leserri acquista fiducia e si scatena Giudetti che realizza altre due marcature su punizione ed una con un colpo di testa sartoriale. 
Il match è ormai in discesa, la gara sembra chiusa, ma nel finale il Life Bar usufruisce di un calcio di rigore. Della battuta se ne incarica Giudetti che con un cucchiaio in stile “Totti” infila il portiere avversario realizzando per la quarta rete personale, nonché la quinta complessiva. Se la società di Via Calamandrei non avesse perso tre punti a tavolino, oggi i leoni viola sarebbero primi in classifica. La sportività è uno stile, sia dentro o fuori dal campo ed ambo le squadre viste sabato 9 novembre al Monticello di Grottaglie lo hanno dimostrato.