ANSA

Giornale Metal

Cerca nel blog

lunedì 4 aprile 2016

GABRIELS - Intervista all'Artista


Sei appena uscito sul mercato discografico con un nuovo album in studio, puoi presentarlo ai nostri lettori?

Gabriels: Salve a tutti ragazzi e grazie dello spazio…ma certo molto volentieri. E’ una rock-opera dedicata e liberamente tratta dal manga e anime Giapponese Hokuto no ken ed è il primo atto di una trilogia che andrà a toccare la storia dall’inizio fino alla fine della prima serie.

Come si è districata la tua formazione da musicista?

Gabriels: Bhè ho iniziato a studiare pianoforte da bambino e ho continuato con gli studi classici per molto tempo, ma poi parallelamente mi sono dedicato anche ad altri generi come il blues il rock e il metal. Oggi ho uno Studio di registrazione e scuola di musica tutta mia che si chiama Soundimension records situata a Milazzo in provincia di Messina.

Come hai scelto il titolo del disco?

Gabriels: Allora il titolo originale, oltre ad essere Hokuto no ken, è anche noto come Fist of north star per gli ultimi film dedicati al cinema usciti in questi ultimi anni. Da qui mi è subito venuta l’idea visto che Hokuto non è altro che l’orsa maggiore e sappiamo che è formata da sette stelle, quindi “Fist of the seven stars”

A cosa ti ispiri quando componi?

Gabriels: Mmmm e questa è una bella domanda. In sostanza nella mia mente gira continuamente musica, non appena mi arriva una idea illuminante, se posso, me la segno infatti il più delle volte la perdo. A volte mi vengono anche mentre dormo e durante il sogno mi sembrano cose bellissime…spesso perdo anche queste al mattino quando mi sveglio ho dimenticato tutto.

Quali sono gli elementi della tua musica che possono incuriosire un vostro potenziale ascoltatore e quali sono quindi le qualità principali del tuo nuovo album?

Gabriels: Allora quando faccio musica mi preme solo una cosa…creare melodie che la gente si possa ricordare, che colpiscono a primo ascolto, che diventino la colonna sonora della loro mente. Per cui in questo ultimo lavoro direi che le qualità principali siano la potenza e la melodia! 

Come asce un tuo pezzo?

Gabriels: Semplicemente mi viene in mente un’idea e allora devo essere fortunato ad avere un pianoforte accanto per poterla sviluppare…non sono solito sedermi a tavolino e dire: ok ora compongo…!

Quale è il brano di questo nuovo disco al quale ti senti particolarmente legato sia da un punto di vista tecnico che emozionale?

Gabriels: Di sicuro direi la title track “Fist of steel”dove il cantante Dario Grillo mi ha emozionato per la sua grande interpretazione, a seguire “Mistake” e naturalmente le ballate “Break me” e “To love ever invain”. In questa ultima mi identifico particolarmente! 

Quali artisti hanno influenzato maggiormente il tuo sound?

Gabriels: Uno su tutti…Yngwie Malmsteen!!!

Quali sono le tue mosse future? Puoi anticiparci qualcosa? 

Gabriels: Bhè sono già a lavoro al secondo atto della trilogia, dovrò trovare altri ospiti come ad esempio molti altri nuovi cantanti per l’avvento di nuovi personaggi. Poi sono anche a lavoro ad un altro progetto…ho scritto un concerto per Sintetizzatore e Orchestra e sto cercando di sviluppare anche questa idea contemporaneamente (cosa non facile).

Come pensi di promuovere il tuo ultimo album, ci sarà un tour con delle date live?  

Gabriels: Per la promozione ci sta pensando la mia casa discografica, la Diamonds Prod. E per quanto riguarda i live la vedo dura per organizzarli!

Come giudichi la scena musicale italiana e quali problematiche riscontri come artista?

Gabriels: La scena musicale Italiana è fortissima e mi spiace solo sia un po’ sottovalutata ma abbiamo gruppi molto validi.

Internet ti ha danneggiato o ti ha dato una mano come musicista?

Gabriels: Sicuramente internet è stata sia una cosa positiva che negativa ma io devo dire che di sicuro mi ha dato una mano come musicista.

C’è un musicista con il quale vorresti collaborare un giorno?

Gabriels: Ho già collaborato con molti dei miei artisti preferiti come Mark Boals e Fabio Lione ma anche Mistheria, Tommy Vitaly, Wild Steel e Andrea Torricini. Il mio sogno sarebbe collaborare con il mio idolo Yngwie Malmsteen J

Siamo arrivati alla conclusione. Ti va di lasciare un messaggio ai nostri lettori?

Gabriels: Ma certo un grazie a tutti voi per lo spazio concessomi e un grazie a tutti quelli che vorranno leggere fino alla fine. Il messaggio che voglio mandare  è comprare, comprare, comprare…non scaricate la musica pirata perché noi possiamo continuare solo grazie a voi!!! A presto!!!

Maurizio Mazzarella