Giornale Metal

martedì 8 gennaio 2013

CLAUDIO DEORICIBUS - Cuerdas Y Nada Mas

Videoradio
Il titolo di derivazione latineggiante vi avrà già scatenato l’esatto immaginario, fatto di regioni spagnole e chitarra flamenca… In effetti, tra le tante proposte prodotte dagli amici di Videoradio, non era mai capitato tra le nostre mani un lavoro afferente a questo genere musicale da cui tanti dei nostri artisti preferiti, in particolar modo chitarristi, hanno attinto e trasposto nel proprio background. Evidentemente erano in attesa di trovare l’artista giusto, in grado di reggere gli standard qualitativi ai quali l’etichetta c’ha abituato… Claudio Deoricibus è proprio la persona di cui parliamo: sardo (di Cagliari per la precisione), classe 1973, ha imbracciato la chitarra classica ad 8 anni ma la scoperta di Paco De Lucia (…immagino sappiate di chi stiam parlando) a 15 anni ha tracciato il punto di partenza di un percorso del tutto particolare, di dedizione totale al flamenco, che ha portato Claudio Deoricibus a studiare persino a Siviglia, dove non solo ne ha approfondito la conoscenza musicale ma anche la cultura del posto che ne ha generato la filosofia. Da allora varie sono le collaborazioni attuate dal Nostro, anche con artisti famosi provenienti proprio da quelle regioni, che lo hanno portato anche all’incisione di una serie di lavori di cui il presente Cuerdas Y Nada Mas (Corde E Niente Più) ne è il più recente. I paesaggi sonori dipinti dalla pirotecnica chitarra di Claudio sono di una profondità estrema, si sentono a pelle gli odori ed i sapori di origine magrebina e chi è un pochino avvezzo allo strumento riuscirà a captare le sensazioni e gli stati emotivi trasmessi da un chitarrista, Claudio appunto, che ha piena padronanza della ritmica, oltre ad essere un solista eccezionale. C’ha particolarmente colpito la title track, proposta in due versioni sul cd, che è esempio eloquente di quanto abbiam appena detto, vuoi per la progressione sonora prodotta una serie di cambi di tempo, vuoi per le armonie disegnate in fase solista. Incredibilmente originale è poi la rivisitazione in chiave chitarristica, afferente al genere naturalmente, del classico del pop internazionale Billy Jean, si proprio quello di Michael Jackson, davvero ben riuscita e che potrebbe essere lo spunto per un lavoro futuro a tema, per il quale suggeriamo all’artista e all’etichetta di pensarci davvero su… potrebbe essere un successo!!! Un bel lavoro, quindi, questo Cuerdas Y Nada Mas, spero di cuore di avervi incuriosito…

Voto: 8,5/10

Salvatore Mazzarella